Corso Neurofeedback

Home / Corso Neurofeedback

Corso intensivo teorico-pratico di Neurofeedback

FONDAMENTI DI NEUROFEEDBACK: STRUMENTI DI VALUTAZIONE E DI INTERVENTO NELLA PRATICA CLINICA, SPORTIVA E RIABILITATIVA.

 

Docenti: Dott. Marco Rotonda e il Dott. Andrea Fantini

Corso teorico e pratico rivolto principalmente a psicologi, psicoterapeuti, psichiatri, neuropsicologi, ma anche medici generici, pediatri, logopedisti, preparatori atletici, ecc.

 

Il corso mira a fornire le basi sia teoriche che pratiche per comprendere e poter cominciare ad utilizzare il neurofeedback (nfb) training nei diversi ambiti di intervento.

Queste tecniche vantano decenni di ricerca alle spalle. Dalla fine degli anni ’50 negli ambienti di ricerca si incomincia ad utilizzare l’elettroencefalografia per modulare gli stati mentali. E’ solo a partire dagli anni ’70 che il neurofeedback e il biofeedback catalizzano l’attenzione dei ricercatori. Durante gli anni ’90, l’avvento dei personal computer ed una tecnologia sempre più a buon mercato fanno approdare queste tecniche nel mondo clinico. 

Negli USA e in alcuni altri Paesi europei il neurofeedback e il biofeedback sono una pratica comune e largamente utilizzata sia in ambito clinico che in ambito sportivo. In Italia vi sono molte opportunità di applicazione di questa tecnica ancora poco sfruttate, mentre si stima una crescita importante dell'impiego di questa metodica nei prossimi anni.

BrainBalance Solutions e il Centro Clinico Nous, da anni attivi in questo settore, si propongono di trasferire il proprio know-how per garantire le corrette competenze in questo settore e supportare gli operatori nello svolgimento della propria professione.

A livello teorico verranno presentate varie tecniche e approcci alla materia. 

Una corretta preparazione tecnico-operativa e la conoscenza dei fondamenti del neurofeedback non si possono ottenere con poche concentrate ore e solamente teoriche. Abbiamo pensato e sviluppato un programma che si estende per più incontri, dilazionati nel tempo, per permette una conoscenza più completa della tecnica.

Il corso è composto da 4 fine settimana, suddivisi in due moduli per ogni fine settimana (tot. 8 giorni, minimo 40 ore).

Durante le giornate saranno alternati momenti di pratica e teoria per non appesantire troppo l’apprendimento e consolidare con la pratica le nozioni appena esposte.

La parte pratica del primo modulo sarà effettuata su vari tipi di hardware (Q-wiz Pocket Neurobics, Mitsar, Thought Technologies ProComp Infinity, Enobio 20 Neuroelectrics, Emotiv) e software (Neurosurfer, NeuroRT Training, Bioexplorer, Infinity, OpenVibe) disponibili presso la sede del corso. Verranno fornite, inoltre, le indicazioni sulla migliore soluzione hardware e software per le specifiche esigenze dei partecipanti. Le apparecchiature utilizzate sono di un’ampia fascia per soddisfare sia coloro che cercano un entry-level che per i più esigenti (elettrodi a secco e amplificatori wireless). 

I valori aggiunti di questo percorso formativo  sono:

  1. l’ampio spazio dedicato alla pratica per impadronirsi concretamente della tecnica con diverse soluzioni;
  2. la possibilità di avere tutte le informazioni e gli strumenti per iniziare a utilizzare concretamente la tecnica già da fine corso;
  3. la possibilità di basare il training non soltanto su protocolli precostituiti, ma su una vera e propria brainmap, maggiormente rappresentativa della situazione specifica.
  4. la possibilità di avere il tempo per approfondire gli argomenti insegnati e stabilizzare le nozioni apprese.

 

Per dare maggiore flessibilità abbiamo pensato di attivare il corso anche in forma di webinar. Diamo molta importanza alla parte pratica, ma capiamo che potrebbero esserci esigenze come quella di seguire solo parte del corso o rivedere una parte del corso aggiornata. Per questo motivo abbiamo deciso di attivare i webinar solo per le parti teoriche.

Singolo modulo webinar

150€

Singolo modulo in aula

200€

Modulo completo webinar

250€

Modulo completo in aula

350€

Corso completo Webinar (3 moduli)

590€

Corso completo in aula (4 moduli)

990€

Modulo I. Introduzione generale al neurofeedback.

Modulo I - Introduzione generale al neurofeedback - Parte teorica 1

Sabato 14 Gennaio 2017 - 14.30-17.30.

  • Introduzione al corso
  • Cenni storici sul biofeedback (bfb), neurofeedback (nfb) e sui DataBase q-EEG.
  • Cos’è il neurofeedback, i vari tipi di approcci e le ultime evoluzioni.
  • I principi di base e la strumentazione per la registrazione del segnale.
  • I sistemi 10-20, 10-10, 10-5.

Modulo I - Parte pratica 1: 

Sabato 14 Gennaio 2017 - 17.30-18.30;

  • Identificazione dei siti di registrazione secondo i sistemi 10-20, 10-10, 10-5.
  • Set-up dell’hardware e applicazione degli elettrodi.
  • Acquisizione pratica dei dati EEG a 2 o 4 canali e a 20 canali.
  • Troubleshooting.

Modulo I - Introduzione generale al neurofeedback - Parte teorica 2

Domenica 15 Gennaio 2017 - 9.00-12.00.

  • Principi di neuroanatomia e neurofisiologia.
  • Principali tecniche di analisi EEG: Fourier, Wavelet e le ultime evoluzioni (EMD).
  • Le bande EEG e i loro significati.

Modulo I - Parte pratica 2: 

Domenica 15 Gennaio 2017 - 12.00-13.00/14.30-16.30.

  • Identificazione dei siti di registrazione secondo i sistemi 10-20, 10-10, 10-5.
  • Set-up dell’hardware e applicazione degli elettrodi.
  • Acquisizione pratica dei dati EEG a 2 o 4 canali e a 20 canali.
  • Troubleshooting.

Modulo II. Il training

Modulo II: training neurofeedback / ADHD - Parte teorica 1

Sabato 11 Febbraio 2017 - 14.30-17.30

  • Neurofeedback e ADHD. 
  • Cenni di psicopatologia dell'ADHD, la tipizzazione EEG dell’ADHD. 
  • Il metodo Thompson per l’assessment e il trattamento dell'ADHD. 
  • Analisi della letteratura scientifica, le evidenze disponibili.

Modulo II - Parte pratica:

Sabato 11 Febbraio 2017 - 17.30-18.30

  • Impostare una sessione di training. 
  • Sedute pratiche di neurofeedback training.
  • Troubleshooting.

Modulo II: training neurofeedback / ADHD - Parte teorica 2

Domenica 12 Febbraio 2017 - 9.00-12.00.

Parte teorica:

  • Principi di addestramento dell’attività cerebrale.
  • Gestione delle sessioni di training.
  • Cenni sui pattern caratteristici in ansia, disturbo post-traumatico, disturbi dell’apprendimento, depressione, memoria, linguaggio, concentrazione, peak performance, stress, ecc.
  • Protocolli di training.

Modulo II - Parte pratica:

Domenica 12 Febbraio 2017 - 12.00-13.00/14.30-16.30.

  • Impostare una sessione di training. 
  • Sedute pratiche di neurofeedback training.
  • Troubleshooting.

Modulo III. La Brainmap

Modulo III: Brainmap - Parte teorica 1

Sabato 11 Marzo 2017 - 14.30-17.30.

  • Integrazione della brainmap nella valutazione neurofisiologica e neuropsicologica: i database internazionali. 
  • I mini-Q.
  • BrainDX (http://braindx.net): analisi, integrazione ed interpretazione dei dati EEG a 20 canali.

Modulo III: Brainmap - Parte pratica 1

Sabato 11 Marzo 2017 - 17.30-18.30.

  • Artefatti: come individuarli e eliminarli manualmente.
  • Introduzione a Matlab.
  • Artefatti: eliminazione con Matlab (eeglab e fieldtrip) e vari toolbox avanzati.
  • Interpretazione della Brainmap.
  • Cenni sulla stesura di un programma di allenamento.
  • Troubleshooting.

Modulo III: Brainmap - Parte teorica 2

Domenica 12 Marzo 2017 - 9.00-12.00

  • TQ Assessment (https://brain-trainer.com): analisi, integrazione ed interpretazione dei dati EEG a 2 o 4 canali.
  • Indicatori di stato nell’EEG.

Modulo III: Brainmap - Parte pratica 2

Domenica 12 Marzo 2017 - 12.00-13.00/14.30-16.30.

  • Artefatti: come individuarli e eliminarli manualmente.
  • Introduzione a Matlab.
  • Artefatti: eliminazione con Matlab (eeglab e fieldtrip) e vari toolbox avanzati.
  • Interpretazione della Brainmap.
  • Cenni sulla stesura di un programma di allenamento.
  • Troubleshooting.

Modulo IV. Approfondimenti pratici e riscontro sulle nozioni apprese.

Modulo IV: Approfondimenti pratici e riscontro sulle nozioni apprese

08/09 Aprile 2017 - sabato 14.30-18.30; domenica 9.00-13.00/14.30-16.30.

  • Approfondimento delle brainmap.
  • Tips and tricks.
  • Discussione dei singoli casi riportati dai partecipanti.
  • Approfondimento su situazioni particolari.
  • Consigli sulla gestione del setting.
  • Risoluzione dei problemi tecnici riscontrati nella pratica.
  • Troubleshooting.